Natale col sereno, ma cresce lo smog. Nubi a Santo Stefano, poi torna il sole

Temperature sopra la media stagionale. Allerta in Lombardia per il forte vento
ANSA


Pubblicato il 24/12/2016
Ultima modifica il 24/12/2016 alle ore 15:05

Festività all’insegna di un tempo stabile favorito dall’Anticiclone di Natale, un’area di alta pressione che accomuna gran parte dell’Europa meridionale. Diminuiscono le nebbie in Val Padana dove comunque la qualità dell’aria è destinata a peggiorare. Il sole sarà intervallato da passaggi di nubi innocue: l’aria risulterà mite, con temperature sopra le medie stagionali. L’alta pressione e l’assenza di perturbazioni con buona probabilità ci terranno compagnia fino a Capodanno, con tendenza da mercoledì 28 a una sua estensione fino al sud della Scandinavia. Lo spiegano i meteorologi del Centro Epson Meteo. Lungo il margine orientale si instaureranno quindi correnti settentrionali con aria fredda in discesa verso i Balcani, che potranno lambire il Sud Italia intorno al 28-29 dicembre. Lo scenario più probabile per Capodanno vede quindi un tempo ancora asciutto, ma con temperature un po’ più basse rispetto al Natale. 

 

ALLERTA PER IL VENTO IN LOMBARDIA  

Un allerta meteo per il giorno di Natale è prevista in Lombardia a causa del forte vento. La Sala operativa della Protezione civile della Regione Lombardia, la cui attività è coordinata dall’assessore alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione Simona Bordonali, ha emesso una comunicazione di ordinaria criticità (Codice giallo) per rischio di vento forte per la giornata di domenica. Le zone interessate sono quelle della media e bassa Valtellina, laghi e Prealpi varesine, Lario e Prealpi occidentali e Orobie bergamasche. La protezione civile, informa una nota, dovrà predisporsi a possibili interventi sul territorio. 

 

LUNEDÌ 26  

NORD  

Sulla Liguria cielo parzialmente nuvoloso al mattino per nubi basse, e con copertura in ulteriore intensificazione nel corso della giornata, ma con scarsa o nulla possibilità di precipitazioni associate; cielo sereno sul restante settentrione, con nuove velature in transito dalla tarda mattinata a partire dalle regioni occidentali; foschie dense e banchi di nebbia al mattino e dopo il tramonto lungo su basso Veneto, litorali adriatici e localmente lungo il corso del Po.  

 

CENTRO E SARDEGNA  

Al centro ancora molte nubi basse sulla Toscana, in temporaneo diradamento nelle ore centrali della giornata; ampio soleggiamento altrove con estesi passaggi di innocue nubi alte e sottili sulle regioni peninsulari, mentre dalla serata è attesa una intensificazione della copertura compatta su Umbria, basso Lazio e Sardegna occidentale; formazione di foschie dense e qualche banco di nebbia lungo i litorali e nelle aree interne di umbria e regioni tirreniche.  

 

SUD E SICILIA  

Al sud un po’ di nubi basse al mattino e nella sera su nord Campania, Calabria meridionale e lungo le coste settentrionali della Sicilia, con possibilità di qualche residuo, debole piovasco al primo mattino sul settore nord-orientale dell’isola; bel tempo altrove, con velature serali su molise, nord Campania e Puglia garganica. 

 

TEMPERATURE  

Minime in aumento su Valle d’Aosta, Piemonte, ponente ligure, Trentino-Alto Adige, aree alpine ed appenniniche, Abruzzo, Molise e Sicilia occidentale, in lieve calo sulle aree pianeggianti di Veneto e Friuli-Venezia Giulia, Sardegna centroccidentale e Calabria tirrenica, stazionarie altrove; massime in rialzo su nord-ovest, Lombardia, Trentino-Alto Adige, rilievi alpini ed appenninici, regioni centrali adriatiche ed al meridione, in lieve diminuzione sul restante Veneto e Friuli-Venezia Giulia, senza variazioni di rilievo sul resto del paese. VENTI: deboli settentrionali su aree alpine ed al sud, con rinforzi decisi sul Salento; deboli variabili altrove, con tendenza a disporsi dai quadranti meridionali su Liguria e Sardegna occidentale. MARI: da mossi a molto mossi l’Adriatico meridionale, lo Ionio ed il canale di Sardegna; mossi il mar di Sardegna e lo stretto di Sicilia; da poco mossi a mossi il Tirreno meridionale ed il medio Adriatico; generalmente poco mossi gli altri mari. 

 

MARTEDÌ 27  

Cielo che gradualmente tornerà a farsi sereno al nord nonostante la presenza di locali annuvolamenti bassi sulle aree di confine del Triveneto e dalla serata sulla Pianura Padana orientale e lungo le coste venete e romagnole. Anche al centro presenza di nubi basse e compatte al primo mattino su Toscana, Umbria, e parte occidentale della Sardegna, in successivo dissolvimento, salvo presenza di qualche nube in più sul settore orientale e meridionale della Sardegna e dal tardo pomeriggio lungo le coste abruzzesi, dove non si esclude la possibilità di locali piogge serali. Al sud nuvolosità bassa su coste tirreniche e regioni adriatiche con deboli piogge nel pomeriggio lungo i litorali di Molise e Puglia; dalla seconda parte della giornata, tendenza a graduale diradamento della copertura su Campania e nord Calabria e dalla serata su Puglia e Basilicata; passaggi di estese velature sul restante meridione, dapprima sulle aree peninsulari e poi, dal pomeriggio, sulla Sicilia.  

 

MERCOLEDÌ 28  

Condizioni in prevalenza stabili e soleggiate su tutto il territorio con presenza di temporanei annuvolamenti limitati a Sardegna orientale, Sicilia settentrionale ed alle regioni ioniche; ancora nebbie al mattino e dopo il tramonto sulla Pianura Padana orientale, coste adriatiche settentrionali e lungo il corso del Po. 

 

GIOVEDÌ 29 e VENERDÌ 30  

Giovedì ancora condizioni di bel tempo, salvo annuvolamenti compatti sulle regioni adriatiche centrali, rilievi appenninici centro-meridionali e Sicilia settentrionale con possibilità di qualche debole precipitazione sulle regioni ioniche e nord Sicilia, in assorbimento dalla serata; tornano le nebbie sulla Pianura Padana dalla serata. Venerdì tempo stabile con nebbie estese al mattino e dopo il tramonto sulle pianure del nord e lungo i litorali nord-adriatici; molte nubi basse anche su Sardegna e su buona parte del Lazio, mentre scarsa risulterà la copertura altrove, salvo nubi un po più diffuse al mattino sulle regioni meridionali peninsulari. 

Scopri La Stampa TuttoDigitale e abbonati

home

home

I più letti del giorno

I più letti del giorno