Stasera il Novara sfida Benevento, c’è l’ex Baroni sulla strada verso i playoff

Alle 20,30 al Piola: tra i campani anche Viola e Buzzegoli. De Salvo: “E’ una partita speciale”
LAPRESSE


Pubblicato il 28/02/2017
Ultima modifica il 28/02/2017 alle ore 19:14
novara

Uno sguardo alla classifica era già sufficiente perché l’attesa di Novara-Benevento fosse da notte di gala. O meglio da Gala, nel senso di Galabinov, sperano gli azzurri. Se poi si scorre la formazione dei gialloblù, allora la serata del Piola si riempie pure di suggestioni. La sfida delle 20,30 è sotto il segno degli ex mai dimenticati. Perché tutti e tre, per un motivo o l’altro, hanno lasciato il segno.  

Sulla panchina dei campani siede Marco Baroni, che la scorsa stagione ha guidato il Novara ai playoff da neopromossa. La sua squadra era anche quella di Nicolas Viola e Daniele Buzzegoli, due che a centrocampo non sono mai passati inosservati. E stasera, con l’assenza per squalifica di Raman Chibsah, potrebbero giocare entrambi.  

 

«E’ speciale - ha avvertito il presidente Massimo De Salvo -. Con gli ex allenatori ho sempre mantenuto un buon rapporto: sono contento che Baroni si stia confermando. Viola ha dato al Novara un contributo importante e la cessione di Buzzegoli è una scelta che andava presa. So che sono forti, non sarà facile». Si prevedono accoglienze personalizzate: applausi per Buzzegoli e non per il regista del gol alla Pro Vercelli, visto che molti tifosi non hanno apprezzato la sua partenza a metà campionato.  

 

Casarini e Cinelli titolari  

«A Novara ho vissuto momenti importanti della mia carriera - ha detto Viola dopo la sconfitta 4-3 con il Bari -. Ora però gioco con il Benevento e farò il possibile per essere protagonista». Il loro ritorno segna anche il distacco che il Novara ha voluto tracciare nelle due ultime campagne acquisti. Della «vecchia» mediana resta solo Federico Casarini, che sta tornando protagonista assieme ad Antonio Cinelli. Stasera giocheranno tutti e due, mentre resta da chiarire se Andrea Orlandi si accomoderà in panchina.  

 

Per il resto, Magnus Troest rientra dalla squalifica e il campano Amato Ciciretti - uomo da 5 gol e 9 assist - è fuori per scontare il suo turno di stop. Il Novara è nel miglior momento: con il successo sullo Spezia, gli azzurri hanno infilato il quinto risultato utile. Mai gli azzurri erano riusciti a collezionare così tante partite di fila senza perdere. In classifica sono decimi con 8 punti di vantaggio sui playout e 1 da recuperare per entrare in zona playoff. Il Benevento se la passa ancora meglio: è terzo e il ko incassato venerdì sera ha frenato una rincorsa da 10 punti nelle quattro uscite precedenti. «Ci aspetta una grande gara - ha pronosticato David Da Costa - e non vedo l’ora di scendere in campo. Viola e Buzzegoli sono due amici che per 90 minuti diventeranno avversari». 

 

Le altre partite del 28° turno: Bari-Brescia 2-0, stasera alle 20,30 Cittadella-Trapani, Latina-Cesena, Perugia-Frosinone, Pisa-Carpi, Pro Vercelli-Avellino, Salernitana-Spal, Spezia-Ascoli, Verona-Ternana e Vicenza-Entella. 

Scopri La Stampa TuttoDigitale e abbonati

home

home

La Stampa con te dove e quando vuoi