Oltre 1.000 km con una sola ricarica: è italiano il record di percorrenza della Tesla Model S

Cinque piloti del Tesla Owners Club Italia hanno viaggiato sulla elettrica californiana percorrendo 1.078 chilometri in 29 ore. Ed Elon Musk esulta

Una foto scattata durante la prova di “hypermiling”


Pubblicato il 08/08/2017
Ultima modifica il 08/08/2017 alle ore 19:25

Oltre mille chilometri di strada - per la precisione, 1.078 - percorsi a bordo di una Tesla Model S 100D con una sola ricarica: è il record tutto italiano firmato dal team del Tesla Owners Club Italia, che lo ha strappato ai belgi Steven Peeters e Joeri Cools, che lo scorso giugno erano riusciti a percorrerne “appena” 901,2 guidando una Model S P100D. 

 

CAIBAL

 

La sfida di hypermiling, il metodo di guida incentrato sull’ottimizzazione dei consumi, è andata in scena lo scorso 4 agosto in Campania, sulle strade della provincia di Salerno: è qui che Rosario Pingaro, Adriano Ruchini, Andrea Proserpi, Daniele Invernizzi e Luca Del Bo (nella foto sopra) si sono alternati alla guida della Model S per 29 ore, tempo necessario a coprire i 1.078 km a bordo dell’elettrica californiana senza attaccarla neppure una volta a una presa di corrente. 

 

 

Il tweet di Elon Musk  

 

Un risultato che ha entusiasmato non soltanto i piloti e il club cui sono iscritti (che ha lanciato la sfida, e che riunisce i proprietari di Tesla di Italia, Ticino e Repubblica di San Marino), ma anche il patron della rivoluzionaria azienda, Elon Musk, che su Twitter ha cinguettato le sue congratulazioni sottolineando come la Model S sia “riconosciuta ufficialmente come la prima auto elettrica che è riuscita a superare i 1000 km con una singola ricarica”. 

 

Le caratteristiche dell’auto (e dell’impresa)  

 

Dietro il successo dei piloti italiani, a quanto pare, c’è principalmente un’attenta pianificazione e un’estrema conoscenza dell’auto e delle strade: la Model S su cui hanno ottenuto il record è un modello standard, nella versione con la batteria più grande, quella da 100 kWh, equipaggiato con p neumatici a bassa resistenza, su cui l’impianto di condizionamento è stato tenuto rigorosamente spento per minimizzare i consumi. La velocità media è stata di circa 40 km/h, quella ritenuta più idonea per mantenere una guida fluida e priva di brusche accelerazioni o frenate, per un consumo finale di elettricità di 98,4 kWh, equivalente a circa 8 litri di benzina.  

 

Ognuno dei 5 piloti si è alternato alla guida, compreso il presidente del Tesla Owners Club, Luca Del Bo: “Questo risultato è stato possibile grazie alla potenza del motore elettrico, che trasforma in movimento il 95% dell’energia - è stata la sua valutazione -. Basta tenere conto del fatto che oggi il più efficiente motore a combustione non supera il 30% di efficienza”. Fondamentale anche l’utilizzo del sistema Autopilot, che ha aiutato i guidatori a mantenere la velocità costante e l’auto al centro della carreggiata. 

 

CAIBAL

 

Impegno per il futuro  

 

Oltre a portare a casa un innovativo record per l’Italia, il Tesla Owners Club ha organizzato per ottobre il Tesla Destination Tour, un viaggio on the road completamente elettrico che porterà la Tesla della società specializzata in mobilità sostenibile EV-Now! in giro per l’Italia lungo la rete di Destination Charging: resort, alberghi e agriturismi metteranno a disposizione le stazioni di ricarica, mentre cuochi e dj utilizzeranno l’elettricità della batteria della Tesla per cucinare e per animare le serate con la musica. 

 

+++ Segui La Stampa Motori su Facebook! +++  

 

Che cosa ne pensi? Scrivi il tuo commento qui sotto!  

Scopri La Stampa TuttoDigitale e abbonati

home

home

Video Tuttoaffari.com
Trova l’auto giusta per te tra le occasioni proposte delle nostre concessionarie