Camilla e Alessio, i due ragazzi morti in val Bognanco con la passione per lo sport

Camilla Valentini di 17 faceva parte del Gs Bognanco e dello Sci club, Alessio Spadazzi 18 avrebbe giocato per il secondo anno in serie D di basket con la Cestistica Domo


Pubblicato il 13/08/2017
Ultima modifica il 13/08/2017 alle ore 20:07
BOGNANCO

Sono usciti di strada nella  notte e la loro auto è precipita in un burrone in alta valle Bognanco, in Ossola. Vittime dell'incidente  due giovani ossolani: Alessio Spadazzi, 18 anni, e Camilla Valentini di 17. L'allarme era stato lanciato all'alba di questa mattina, domenica 13 agosto, dalle famiglie dei due che vivono a Domodossola e che non li avevano visti rientrare. E così attorno alle 6 si sono attivate le ricerche di soccorso alpino, vigili del fuoco e carabinieri.  

 

I loro corpi sono stati trovati in un burrone cento metri sotto la carreggiata poco prima dell'alpe San Bernardo (circa 1600 metri di quota) tra alberi e rovi. Solo in un secondo momento i soccorritori hanno trovato anche l'auto, una Volkswagen Polo - dalla quale sono sbalzati fuori - finita ancora più a valle, in un posto molto impervio, circa 350 metri più sotto della strada. I loro corpi sono stati recuperati dall'elicottero e portati all'obitorio di Domodossola. Dovranno essere i carabinieri a ricostruire la dinamica dell'incidente. 

 

I due giovani erano molto conosciuti sia a Domodossola, sia in valle Bognanco. Alessio Spadazzi, dopo essere cresciuto tra le fila del Domobasket, la scorsa stagione aveva militato con la Cestistica Domo in serie D di basket ed era pronto per un altro campionato con i granata. Camilla invece aveva smesso di correre con il Gs Bognanco, ma era ancora impegna sia nella società di corsa in montagna che nello Sci club Bognanco. 

home

home

La Stampa con te dove e quando vuoi