Svelato il nuovo T-Roc, ora anche Volkswagen offre un Suv urbano

Lungo 4,2 metri, il modello s’inserisce nel sempre più affollato segmento dei crossover piccoli. A richiesta, la trazione integrale


Pubblicato il 24/08/2017
Ultima modifica il 07/09/2017 alle ore 19:42

Si chiama T-Roc il nuovo Sport Utility compatto della Volkswagen, svelato ieri sera: atteso da anni, riempie un vuoto al di sotto della più grande Tiguan e, con una lunghezza di 4,2 metri, mette nel mirino modelli come Toyota CH-R, Opel Mokka e Renault Captur, protagoniste del competitivo segmento dei Urban Suv, progettati a misura di città e sempre più richiesti dal mercato.  

 

CAIBAL

Herbert Diess, capo del marchio VW, durante la presentazione della T-Roc  

 

Assemblata sulla piattaforma costruttiva modulare “Mqb”, la stessa usata per tutti i nuovi modelli a motore trasversale del gruppo VW, la T-Roc è disponibile anche in configurazione a trazione integrale, con sospensioni adattive: le versioni a 4 ruote motrici presentano pure specifiche modalità di guida ottimizzate per affrontare il fuoristrada. Il bagagliaio ha un volume di 445 litri, che arrivano a 1.290 abbattendo lo schienale del divanetto posteriore. 

 

CAIBAL

 

All’interno l’auto mutua la sua architettura da modelli come la Polo e la Golf: al vertice della plancia spicca lo schermo da 8”, dedicato all’infotainment; quest’ultimo è compatibile con smartphone - tramite MirrorLink, Apple CarPlay e Android Auto - e connesso alla rete. Ancora più scenografica la strumentazione digitale da 11,7” (optional). A richiesta il Security & Service pack, che comprende servizi di assistenza ordinari e permette di allertare i soccorsi in caso di emergenza. 

 

CAIBAL

 

 

Sofisticato il corredo di dispositivi elettronici di ausilio alla guida: include il dispositivo per il riconoscimento della stanchezza del guidatore, il sistema di controllo perimetrale Front Assist con riconoscimento dei pedoni, la frenata automatica di emergenza e il mantenimento della corsia. Tecnologie che si possono integrare con il cruise control adattivo, col riconoscimento della segnaletica stradale, assistenza all’uscita dal parcheggio (Rear Traffic Alert), telecamere per l’angolo cieco e col sistema di assistenza nella guida in colonna; quest’ultimo aiuta il guidatore ad affrontare il traffico cittadino. 

 

CAIBAL

 

Ampia l’offerta motoristica: si parte dal 3 cilindri turbo benzina da 1 litro di cilindrata e 115 CV di potenza. Più prestante 1.5 TSI da 150 CV che, quando possibile, può marciare con 2 dei suoi 4 cilindri per limitare i consumi. Sul fronte turbodiesel ci sono i 4 cilindri 1.6 TDI da 115 CV e il 2.0 TDI da 150 o 190 CV. Le motorizzazioni da 150 CV possono essere abbinate alle 4 ruote motrici e al cambio automatico doppia frizione a 7 rapporti, di serie sul propulsore più potente a listino. Dopo la premiere al Salone di Francoforte di metà settembre, l’auto arriverà nelle concessionarie a novembre, con prezzi a partire da 23 mila euro

 

 

+++ Segui La Stampa Motori su Facebook! +++  

 

Che cosa ne pensi? Scrivi il tuo commento qui sotto!  

home

home

Video Tuttoaffari.com
Trova l’auto giusta per te tra le occasioni proposte delle nostre concessionarie