Sulla statale del Lago Maggiore bruciano due furgoni dei venditori di vasi

Gli episodi di notte a Cannobio e Oggebbio, indaga la polizia


Pubblicato il 30/08/2017
oggebbio

Due camion in fiamme in 48 ore. Sulla coincidenza indaga la squadra Mobile della questura di Verbania. A prendere fuoco sono stati due vecchi autocarri che con un altro paio da qualche anno si vedono con continuità sostare in piazzole sulla statale del Lago Maggiore. Sono attività riconducibili a egiziani che vendono a prezzi molto economici vasi e anfore.  

 

 

Nella notte tra domenica e lunedì a bruciare è stato il camion - carico di vasellame in terracotta - posteggiato all’uscita di Cannobio, poco prima dell’incrocio che sale in frazione di Sant’Agata. Sul posto i carabinieri. La prima ipotesi - per un mezzo molto datato e visto il caldo - è stata di autocombustione. Qualche sospetto però si è fatto largo la notte successiva. Tra lunedì e martedì - in uno slargo sulla statale all’ingresso di Oggebbio -, un secondo camion pure vecchio e adibito a chiosco di vendita dei vasi magrebini è andato quasi totalmente distrutto dal fuoco.  

 

 

L’allarme è stato dato da abitanti che verso le 23 si sono accorti delle fiamme. Sul posto vigili del fuoco e Volante della polizia. Viste le circostanze alla squadra Mobile è stato dato incarico di svolgere accertamenti su quanto accaduto e appurare la natura del rogo con l’impiego della sezione scientifica che dovrà verificare se in quello che resta dei veicoli sono rimaste tracce interessanti.  

 

 

Il titolare dell’attività commerciale, che parla italiano, sarà ascoltato per verificare se ha ricevuto minacce o pressioni di qualche tipo. Fa parte di un gruppo di connazionali - tutti egiziani e alcuni con legami familiari - che si occupa di questo commercio, per il quale sono state rilasciate licenze per vendita «itinerante» e non con l’occupazione di spazio fisso. In pratica però per tutta la stagione estiva li si vede esporre la loro merce sempre allo stesso posto: oltre che a Cannobio e Oggebbio, a Feriolo e tra Suna e Fondotoce. Per la sosta abusiva in quest’ultima piazzola la polizia municipale aveva già fatto due multe. 

home

home

La Stampa con te dove e quando vuoi