La sfida di Omegna: “Ex canottieri pronta entro un anno”

Nel progetto un’area destinata alla balneazione con ristorante e bar e parco

L’area dell’ex Canottieri attende da anni l’intervento di recupero


Pubblicato il 30/08/2017
omegna

Consegnare alla città per la prossima festa di San Vito l’ex Canottieri rinnovata. C’è un anno di tempo per riuscirci e, burocrazia permettendo, è questo l’obiettivo che si è posto il Comune di Omegna, per concretizzare un’operazione partita da lontano e che ha già richiesto tempi lunghi per ottenere tutte le autorizzazioni. Un dossier partito con l’amministrazione Mellano e passato ora sul tavolo della nuova giunta di Paolo Marchioni, che nei giorni scorsi ha incontrato il gruppo di imprenditori che sta lavorando al progetto.  

 

I partner privati  

Un’operazione da realizzare in «project financing», quindi con capitali privati, con il gruppo composto da Riva Est, la società di costruzioni edili Aedes e Blue Tour che gestisce l’hotel Croce Bianca a Omegna che ha elaborato un progetto da 900 mila euro da proporre al Comune che lo adotterà per fare un bando pubblico e assegnarne quindi la realizzazione. Oltre alla parte dedicata alla balneazione sono previsti spazi per ristorante, bar e un parchetto. «Dobbiamo fare solo alcuni aggiornamenti legati al cambio di normative per gli appalti - dice Adriano Ecclesia, titolare della Blu Tour - ma a breve saremo pronti e consegneremo il progetto al Comune». Al quale spetterà il compito di pubblicare il bando di gara. «Abbiamo sollecitato gli uffici per fare in modo che il bando sia pubblicato negli ultimi mesi del 2017, per arrivare ad assegnare l’incarico entro l’inizio del 2018 e partire quindi con i lavori - spiega l’assessore al Turismo Mattia Corbetta - tutta la fase di autorizzazioni e conferenza dei servizi è stata fatta, abbiamo anche gli accordi ormai solo da firmare con l’Asl e un privato per l’acquisizione delle porzioni di terreno e del fabbricato che erano di loro proprietà». Ci sarà poi da definire un attracco alternativo per il gommone dei carabinieri, ora alla vecchia Canottieri.  

 

LEGGI ANCHE - Piazza Beltrami, ecco le novità della giunta Marchioni: “Salveremo alcuni posteggi”  

 

Otto mesi di cantiere  

Per quanto riguarda i tempi di realizzazione dei lavori si ipotizza un cantiere della durata dai 6 agli 8 mesi. Se per l’inizio del 2018 tutte le procedure ancora mancanti saranno portate a termine si arriverebbe in tempo per la prossima estate.  

Nel più ampio progetto che toglierà dal degrado una zona da troppo tempo abbandonata rientra anche l’utilizzo di una parte della zattera che sarà smantellata. «Sarebbe bello immaginarne un utilizzo come piccolo attracco per imbarcazioni in giro sul lago e che vogliono fermarsi in centro - dice Corbetta - questi però sono dettagli e soluzioni che stiamo ancora valutando». 

home

home

La Stampa con te dove e quando vuoi