Domodossola, pronte le telecamere che sorvegliano il centro storico

L’impianto di videosorveglianza è in fase di collaudo: dodici gli occhi installati


Pubblicato il 01/09/2017
DOMODOSSOLA

Nuovi occhi elettronici per la città di Domodossola con l’obiettivo da parte dell’amministrazione comunale di rendere il centro storico più sicuro. E’ stata completata l’installazione di 12 telecamere in grado di monitorare nei punti nevralgici della città di giorno e di notte quello che accade. Attualmente è in corso la fase di collaudo. Le telecamere, che vanno 3 a 8 megapixel, saranno in funzione soprattutto tra le vie del Borgo della cultura: in piazza Repubblica dell’Ossola a ridosso del municipio, e piazza Mercato, punto di maggiore concentrazione della movida serale dei fine settimana. Qualcuna è all’interno della piazza, le altre agli ingressi: dove c’è la sede della polizia municipale, in via Briona e davanti la collegiata. Una è stata anche collocata in piazza Matteotti, nel piazzale della stazione. Sono tutte telecamere di nuova generazione, installate dalla ditta Elmar di Gorla Maggiore.  

 

 

Al momento non sono state recuperate le 24 già installare in passato, quelle del naufragato progetto di Telecom che ha poi portato nelle tasche dell’amministrazione un risarcimento di circa 100 mila euro. Da un’analisi la qualità è risultata inferiore a quelle nuove collocate.  

«Ultimi controlli»

«Valuteremo i contesti per poter sfruttare gli apparecchi ancora funzionanti» conferma l’assessore all’Innovazione Angelo Tandurella. Nelle prossime settimane partirà l’utilizzazione ufficiale. «Il sistema ora è in fase di collaudo - afferma Tandurella - vogliamo essere certi che tutto funzioni al meglio prima di attivarle definitivamente». Non manca molto a questo momento, con settembre appena iniziato è alle porte anche la ripartenza della vita sociale cittadina e con essa anche gli affollamenti del centro storico dei fine settimana e dei problemi di ordine che più spesso si sono presentanti i mesi scorsi.  

 

 

Non è mai stato nascosto dall’amministrazione che le telecamere saranno un aiuto fondamentale per controllare la sicurezza della città. Il controllo del sistema e delle immagini spetterà alla polizia municipale.  

Controllo dei vigili urbani

«Stiamo attendendo la valutazione del sistema da parte della prefettura - spiega il comandante Marco Brondolo - le immagini arriveranno nella sala controllo della polizia municipale e il loro accesso ed estrapolazione sarà consentito solo ad agenti o ufficiale di polizia giudiziaria».  

home

home

La Stampa con te dove e quando vuoi

I più letti del giorno

I più letti del giorno