Trenta sudamericani con sandali e abiti leggeri sorpresi dalla neve in alta Valle Formazza

Il gruppo era salito ieri al rifugio Città di Busto: questa mattina è dovuto intervenire il soccorso alpino e con la funivia di servizio dell'Enel sono stati riportati a valle


Pubblicato il 10/09/2017
Ultima modifica il 11/09/2017 alle ore 10:55
formazza

Viste le previsioni meteo il gestore del rifugio Città di Busto, a 2.480 metri in alta valle Formazza, aveva sconsigliato l'ascesa in quota. Ma  il gruppo composto da trenta peruviani ed ecuadoregni (con anche donne e bambini) ha voluto ugualmente salire nel pomeriggio di sabato 9. La comitiva indossava scarpe da tennis, alcuni anche sandali e abiti decisamente leggeri e inappropriati per andare oltre i 2000 metri

 

Questa mattina - domenica 10 - dopo una notte di brutto tempo, il risveglio al rifugio è stato con 15 centimetri di neve. Il gestore del «Città di Busto» per evitare incidenti ha così deciso di chiamare il soccorso alpino per aiutare la comitiva a tornare a valle. Sono stati il capo della stazione di Formazza, Giovanni Della Ferrera, e il sindaco Bruna Papa a contattare l'Enel che ha messo a disposizione la funivia di servizio. In tarda mattinata tutto il gruppo è stato riportato a valle. 

Scopri La Stampa TuttoDigitale e abbonati

home

home

La Stampa con te dove e quando vuoi

I più letti del giorno

I più letti del giorno