Ad Asti in coda per entrare alla Douja e alla Camera di commercio interviene Edoardo Raspelli


Pubblicato il 11/09/2017
asti

Trasformato in “quartiere del vino”, il centro storico di Asti ospita la Douja d’Or. Fino a domenica 17 settembre, a palazzo Ottolenghi (corso Alfieri) astigiani e turisti potranno scoprire i 299 vini premiati al concorso: etichette di tutta Italia in degustazione e vendita. Nei primi giorni di apertura, sempre affollati i banchi degustazione così come la cantina dove si acquistano le etichette premiate. In assaggio anche i Vermouth e vini aromatizzati, le eccellenze enologiche regionali con i 10 Consorzi di tutela del Piemonte. Ieri, domenica 10 settembre, si sono formate code all’ingresso.  

 

In Douja, non solo palato: tante le occasioni di confronto e dibattito, dal marketing del territorio alle buone pratiche nel settore vitivinicolo, con storie e testimonianze di produttori. Oggi 11 settembre, alle 15 a palazzo Borello (sede della Camera di commercio in piazza Medici), convegno su “Comunicare il vino. Brand Storytelling& Digital positioning, ovvero le strategie digitali per raccontare l’eccellenza”: tanti gli interventi in programma, con la partecipazione di Edoardo Raspelli.  

home

home

La Stampa con te dove e quando vuoi

I più letti del giorno

I più letti del giorno