La poesia va in scena e i versi diventano scenografia

Da giovedì un’originale mostra nella Sala del Collegio dei Geometri a Cuneo

Foto Francesco Doglio


Pubblicato il 12/09/2017
Ultima modifica il 12/09/2017 alle ore 11:39
cuneo

«Divani, tavoli, sedie, orologi, televisori, telefoni ... ospitano parole. Quadri che parlano e raccontano sintonie di emozioni e sentimenti». È la mostra nata da un incontro tra un uomo e una donna, appassionati di poesia. Il pubblico potrà visitare l’allestimento «Un uomo, una donna. Scriversi in poesia» da giovedì 14, fino al 30 settembre, nella sala esposizione del Collegio dei Geometri, in via G. Bosco 7/H. Gli autori sono Mario Lamberti e Ornella Giordano. 

 

Allestimento originale

«Le parole e i versi si respirano per la prima volta in modo nuovo, originale ed emozionante, trovando concretezza e valorizzazione in ambientazioni scenografiche raffinate ed esteticamente ricercate, allestite dal Collegio dei Geometri della Provincia di Cuneo» spiega la Giordano. La mostra è dunque valorizzazione della parola «ambientata». 

Le poesie degli autori (riportate su cartoncini rosa, per lei, azzurro per lui) ornano gli orologi a muro, riempiono fogli in macchine per scrivere e carrelli della spesa; rallegrano gli oggetti della tavola pronta per il pranzo, viaggiano su una vecchia Vespa, amarcord di «Vacanze romane». Sono «stese» sottoforma di bucato. Diventano gocce di pioggia, e più in là si arrampicano sui gradini di una scala. Ma sono anche racchiuse nei francobolli di una gigantesca busta indirizzata ai potenti della Terra per esortarli a porre fine alle guerre. La poesia diventa qualcosa da toccare e da vivere. 

FANDOG

 

La sera dell’inaugurazione l’attrice e cantante Nicole Ninotto, autrice con Ornella Giordano di «Filo spinato e scarpe rosse», interpreterà alcune canzoni legate ai temi della mostra. L’inaugurazione giovedì è alle 18. Poi tutti i giorni dalle 18 alle 20 

home

home

La Stampa con te dove e quando vuoi

I più letti del giorno

I più letti del giorno