Legionario italiano si toglie la vita mentre è di pattuglia in Valle Roja. Le indagini

Breil sur Roja


Pubblicato il 12/09/2017
Ultima modifica il 12/09/2017 alle ore 18:53
BREIL SUR ROJA

Un giovane italiano arruolatosi nella Legione Straniera francese si è tolto la vita questa notte mentre era di pattuglia con dei commilitoni in Valle Roja, nell’ambito dell’operazione «Sentinel» mirata a controllare i confini. Il legionario, 20 anni, originario della zona di Treviso, si è puntato alla testa il fucile automatico d’ordinanza e ha fatto fuoco (si tratta di un «Famas»).  

 

Secondo le prime indagini non aveva dato segno di squilibrio psicologico o di particolari problemi di adattamento alla missione che stava svolgendo. Il comando della Legione Straniera ha fatto sapere di aver avviato una serie di accertamenti interni per chiarire i motivi della tragedia.  

 

Il giovane italiano, la cui identità rimane coperta dal riserbo che, per contratto, regola l’arruolamento di tutti i legionari, apparteneva al reggimento del genio guastatori di stanza ad Apte-Saint-Christol  

Scopri La Stampa TuttoDigitale e abbonati

home

home

La Stampa con te dove e quando vuoi

I più letti del giorno

I più letti del giorno