I magnifici sei conquistano il titolo di “Borghi alpini”

Domani Uncem consegna i nuovi cartelli stradali


Pubblicato il 12/09/2017
Ultima modifica il 12/09/2017 alle ore 17:15
alagna

Sei Comuni valsesiani figurano tra i cento piemontesi che a breve potranno posare il cartello stradale con la scritta «Borghi alpini». L’iniziativa è di Uncem, che vuole mettere in evidenza i centri montani che hanno puntato su interventi di riqualificazione e rivitalizzazione delle borgate. I cartelli stradali, in alluminio e della misura di 60 centimetri per 40, verranno consegnati domani a Cortemilia, in provincia di Cuneo, durante il convegno «Dare valore ai borghi e al patrimonio culturale delle aree interne», mentre ai Comuni che non potranno avere rappresentanti presenti verranno recapitati successivamente. I paesi valsesiani coinvolti sono: Scopa (che dovrebbe essere presente a Cortelimilia), Alagna, Rassa, Rima San Giuseppe, Rimella e Fobello

 

Uncem ha avviato da cinque anni il programma di valorizzazione dei villaggi e delle borgate alpine, di cui fa parte anche il sito internet www.borghialpini.it. 

«Proprio il sito online da luglio 2016 – dice Marco Bussone, vice presidente di Uncem Piemonte – è diventato un’ottima vetrina per progetti già realizzati, altri in corso, altri potenziali. E’ allo stesso tempo una guida per turisti e fruitori dei borghi, portale che propone alcune soluzioni dove investire e fare impresa, vettore di uno spaccato culturale, architettonico e sociale dei borghi. Il cartello stradale andrà a 100 Comuni, ma saranno solo i primi, l’iniziativa non è esclusiva ma inclusiva quindi chi ha progetti in corso può comunicarceli». 

E proprio nel 2018 si apriranno due nuovi bandi del Programma di sviluppo rurale per gli enti locali che mirano alla rivitalizzazione dei villaggi alpini. 

Scopri La Stampa TuttoDigitale e abbonati

home

home

La Stampa con te dove e quando vuoi

I più letti del giorno

I più letti del giorno