Il vino piemontese in campo contro la Sla

Domenica 17 settembre l’Aisla sarà presente con 12 mila bottiglie di vino Barbera d'Asti Docg in 150 piazze italiane per raccogliere fondi a sostegno della ricerca scientifica


Pubblicato il 13/09/2017
Ultima modifica il 13/09/2017 alle ore 13:27
torino

Il vino piemontese approda in 150 piazze italiane per una buona causa: la lotta contro la Sla, la Sclerosi Laterale Amiotrofica protagonista della Giornata Nazionale prevista domenica 17 settembre. 

 

L'INIZIATIVA  

In quella giornata Aisla, l'Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica, sarà presente con 12 mila bottiglie di vino Barbera d'Asti Docg in 150 piazze italiane per raccogliere fondi a sostegno della ricerca scientifica e dell'assistenza alle persone colpite dalla malattia. 

La Giornata è resa possibile grazie al sostegno della Regione, del Consorzio Barbera d'Asti e Vini del Monferrato, della Fondazione Cassa di Risparmio di Asti e dell'Unione Industriale della Provincia di Asti. Ha ricevuto l'Alto Patronato della Presidenza della Repubblica e il patrocinio dell'Associazione Nazionale Comuni Italiani. 

 

IN PIEMONTE E A TORINO  

Nella nostra regione le piazze coinvolte saranno 10 in cinque province. A Torino l'appuntamento sarà in piazza Castello. Stamane il programma è stato presentato in Regione da Massimo Mauro, presidente di Aisla, l'assessore all'Agricoltura Giorgio Ferrero, Filippo Mobrici, presidente del Consorzio, Mario Sacco, presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Asti, Paola Malaballa, presidente dell'Unione Industriale della Provincia di Asti. 

 

IL RUOLO DEI VOLONTARI  

Complessivamente in Italia saranno mobilitati 300 volontari. L'iniziativa prende il nome di «Un contributo versato con gusto»: con un'offerta di 10 euro sarà possibile ricevere una bottiglia di Barbera d'Asti Docg, che nasce da uve selezionate e si ottiene con un affinamento di 12 mesi. 

 

RICERCA E ASSISTENZA  

I fondi raccolti saranno utilizzati per sostenere i malati di Sla (437 in Piemonte) con attività gratuite. Tra queste l'Operazione Sollievo, il progetto che nasce per aiutare i malati con consulenze psicologiche, legali e fiscali e aiuti concreti per le famiglie in difficoltà. Fondamentale il fronte della ricerca per combattere una malattia tuttora misteriosa. 

Scopri il nuovo TorinoSette e abbonati

home

home

I più letti del giorno

I più letti del giorno