Frodi fiscali ad Asti: Gherlone assolto da tutte le accuse

Pierpaolo Gherlone


Pubblicato il 13/09/2017
asti

Quattro anni fa era stato arrestato dalla Guardia di Finanza, su ordine dei magistrati di Torino, nell’ambito di una maxi inchiesta su una presunta frode fiscale nel settore della vigilanza privata

Ieri Pierpaolo Gherlone, 53 anni, consulente fiscale, ex assessore comunale al Bilancio ed ex presidente dell’Asti calcio è stato pienamente assolto da tutte le accuse in tribunale a Torino. La procura aveva chiesto una condanna a 2 anni.  

 

Gherlone è stato riconosciuto innocente dalle ipotesi di associazione per delinquere e di sottrazione fraudolenta al pagamento di imposte «perché il fatto non sussiste» ed è stato prosciolto dall’accusa di mancato versamento di Iva perché nel 2015 il Parlamento ha depenalizzato il reato. 

«Siamo molto soddisfatti, abbiamo dimostrato la totale estraneità alle accuse. Su una ventina di imputati il collegio giudicante ha assolto solo il mio cliente» sottolinea l’avvocato difensore Serse Zunino. L’ex assessore astigiano era stato coinvolto nella vicenda in quanto aveva ricoperto l’incarico di liquidatore di due imprese di vigilanza privata poi dichiarate fallite. Gherlone trascorse una settimana in carcere alle Vallette di Torino e altre tre agli arresti domiciliari.  

home

home

La Stampa con te dove e quando vuoi

I più letti del giorno

I più letti del giorno