Museo del Territorio, le collezioni “copiate” in vendita al bookshop

Visite guidate e laboratori per le scuole


Pubblicato il 13/09/2017
biella

Il Museo del Territorio di Biella, anche se di fatto non ha mai chiuso nel periodo estivo, riprende la sua attività con una novità nel bookshop e con la sua articolata proposta didattica rivolta agli studenti. Fino al 30 novembre gli insegnanti delle scuole di ogni ordine e grado potranno prendere visione delle proposte e prenotare i laboratori per l’anno scolastico appena iniziato. Il programma, ricco e articolato, offre anche uno speciale pacchetto legato alla mostra «Galati vincenti», il percorso sui Celti, che si concluderà a ottobre: visita guidata e laboratorio per le primarie, la sola visita per le secondarie di primo grado e la visita con lectio magistralis di Stefania Padovan per le secondarie di secondo grado. Le altre proposte vanno dai percorsi che invitano ad approcciarsi all’arte in modo ludico, agli approfondimenti di specifiche tematiche, passando attraverso una serie di incontri volti a stimolare la curiosità. 

 

Dallo scorso fine settimana, inoltre, il bookshop del museo propone una novità. In occasione della visita del «Gran tour», è stata infatti inaugurata l’esposizione e vendita di ceramiche artigianali e artistiche, legate al progetto La Pintadera. L’intento del progetto è di creare un dialogo tra il patrimonio del museo e la tradizione artigianale della lavorazione dell’argilla, presente a Ronco, paese noto per la produzione di «bielline», stoviglie in terracotta di uso popolare. Le opere del bookshop, realizzate da Cinzia Petraroli, riportano il caratteristico motivo a spirale presente in un pezzo delle collezioni archeologiche del museo. 

Scopri La Stampa TuttoDigitale e abbonati

home

home

La Stampa con te dove e quando vuoi