Il sociologo Marco Revelli ha inaugurato la X edizione della Summer School Cespec

Le iniziative proseguono per tutta la settimana a Cuneo, Savigliano, Alba e Mondovì


Pubblicato il 13/09/2017
Ultima modifica il 13/09/2017 alle ore 10:16
cuneo

Con l’inaugurazione (il 12 settembre) allo Spazio incontri Cassa di Risparmio 1855 di Cuneo è iniziata la decima edizione della Summer School dal titolo “Humanitas. Le scienze umane nel mondo contemporaneo”, organizzata dal Cespec (Centro Studi sul Pensiero Contemporaneo) di Cuneo. Dopo i saluti di rito, l’evento è entrato nel vivo con una lectio magistralis condotta da Marco Revelli (figlio di Nuto Revelli e docente presso l’Università del Piemonte Orientale A. Avogadro) sul tema “Humanitas/dishumanitas. Le sfide del presente”.  

 

La Summer School prosegue per tutta la settimana tra le città di Cuneo, Savigliano, Alba e Mondovì con sessioni mattutine e pomeridiane, dibattiti serali, lezioni in francese, workshop per borsisti e incontri con le scuole superiori. La Summer School si svolge in collaborazione e con il patrocinio della Città di Cuneo, Città di Savigliano, Città di Alba, Dipartimento di Giurisprudenza e Dipartimento di Filosofia e Scienze dell’Educazione dell’Università di Torino, Fondazione Nuto Revelli Onlus, Alba Campus, Alba Film Festival, Alba Music Festival, Centro Culturale San Giuseppe e con il patrocinio di numerosi enti e istituzioni. Tutti gli incontri sono ad ingresso libero. Per informazioni: www.cespec.it oppure a centrostudi.cespec@gmail.com 

 

 

 

 

I lavori della Summer School sono partiti con la prima sessione preliminare nella sede universitaria Ex Mater Amabilis di Cuneo nel pomeriggio di martedì 12 con un incontro sul tema della ‘Vita’ che ha mostrato come le discipline umanistiche siano in grado di fornire strumenti preziosi per rendere i singoli individui maggiormente consapevoli dei vari aspetti caratterizzanti la loro vita, a partire anche da quelli apparentemente più drammatici come la propria mortalità. Durante la lectio magistralis inaugurale, Marco Revelli ha invece confrontato il concetto di “humanitas” con l’idea di “dishumanitas” e le violazioni dei diritti individuali e con i tentativi contemporanei di ampliare i confini dell’umanità verso l’idea di “postumano”. 

 

La Summer prosegue oggi con con un doppio incontro presso il polo universitario di Cuneo (via A. Ferraris di Celle 2). Dalle 9.30 alle 13 si parlerà di ‘Studi di genere’ con Irene Peano (Universidade de Lisboa) e Giorgia Serughetti (Università di Milano-Bicocca). Modera Sergio Racca (Università di Torino). Nel pomeriggio, dalle 15 alle 18.30, sempre in università, si discuterà sul tema della ‘Comunicazione’ con gli interventi di Simone Arcagni (Università di Palermo) e Giovanni Ziccardi (Università di Milano). Modera Alessandro Ciatti (Università di Torino). 

 

In serata infine, dalle 21, nel Salone d’onore del Municipio di Cuneo (via Roma, 28), è in programma la quarta sessione sul tema della ‘Letteratura’, durante la quale il candidato Premio Nobel per la Pace Hafez Haidar (Università di Pavia) e il poeta Enrico Maria Di Palma metteranno in evidenza come poesia e narrativa possono creare una profonda armonia tra culture e civiltà differenti, partendo dalle loro specifiche e affascinanti pecu­liarità. Modera Mauro Mantelli (presidente Cespec). 

Scopri La Stampa TuttoDigitale e abbonati

home

home

La Stampa con te dove e quando vuoi