Vendemmia anticipata, Erbaluce fortunato

Nelle zone risparmiate dalla grandine i produttori prevedono una ottima annata


Pubblicato il 13/09/2017
moncrivello

Si prevedeva una vendemmia anticipata per l’Erbaluce docg di Moncrivello, ma nessuno avrebbe pensato di iniziare a raccogliere l’uva già tra agosto e settembre. Eppure è andata così: da mercoledì scorso sulle colline moreniche di Moncrivello, zone dedite alla coltivazione di Erbaluce, si vendemmia: «Abbiamo raccolto solo una mezza giornata per lo spumante che va raccolto prima perché poi acquisisce un grado o due nella rifermentazione - spiega la produttrice Elisa Pozzo - ma a memoria non era mai successo di vendemmiare così presto. E nemmeno ricordo le gelate con i germogli in primavera. Insomma l’annata è strana e i cambiamenti climatici di queste stagioni dovrebbero farci riflettere». 

 

In questo momento, come per altro accade tutti gli anni, molti produttori tendono a enfatizzare i casi di maturazione precoce delle uve, in realtà occorre valutare con attenzione l’uniformità della maturazione in ogni singolo vigneto ed eseguire valutazioni analitiche puntuali per determinare il picco qualitativo. E non a caso a fine agosto, in prossimità della data che si è reputata prossima alla completa maturazione delle uve, si sono svolti i primi prelievi e le prime analisi sulle curve di maturazione per determinare il momento più appropriato per la raccolta e poi si è proceduto con la vendemmia anticipata.  

 

Aver spostato in avanti almeno di due settimane la raccolta pare non aver creato problemi alla qualità del vino 2017: «Devo dire che qui a Moncrivello per fortuna non ha grandinato - spiega il produttore Gianni Fiuscello - quindi l’uva è bella. I quantitativi sono minori rispetto alla media degli scorsi anni a causa delle gelate primaverili, ma l’uva raccolta e quella da raccogliere è sana e bella. Quindi si spera di fare un buon vino». 

 

Se la raccolta delle uve per l’Erbaluce è iniziata a fine agosto, quella per le uve a bacca nera partirà a giorni e la vendemmia clou sarà anticipata a fine settimana, sempre considerando qualche precipitazione. I viticoltori giorno per giorno valuteranno l’andamento della maturazione per individuare l’attimo migliore per la raccolta. Una valutazione che dovrà essere svolta dalle aziende e dai viticoltori che conferiscono alla Cantina sociale della Serra, realtà che lavora annualmente 2.500 quintali di uva rossa e bianca.  

Scopri La Stampa TuttoDigitale e abbonati

home

home

La Stampa con te dove e quando vuoi

I più letti del giorno

I più letti del giorno