Renault Symbioz, il salotto si sposta su ruote

Elettrica, potentissima, e naturalmente a guida autonoma: è l’ultima concept francese


Pubblicato il 13/09/2017
Ultima modifica il 14/09/2017 alle ore 08:01

Simbiosi: in biologia rappresenta l’associazione tra due o più animali o vegetali di specie diverse, spesso a reciproco vantaggio. Nel vocabolario Renault descrive invece l’interazione fra la casa e un’auto elettrica, connessa e dotata di guida autonoma.  

 

È questo il concetto cardine della Symbioz, concept car presentata dal costruttore francese al Salone di Francoforte: un’idea di mobilità per il 2030 che armonizza (e ottimizza) l’energia elettrica condivisa fra mezzi di trasporto, abitazioni, altri veicoli e infrastrutture stradali. Esempi? “È possibile adoperare l’energia immagazzinata nelle batterie del veicolo per utilizzare l’illuminazione, gli schermi o altre funzionalità dell’abitazione durante i picchi di consumo”, come spiega il costruttore. 

 

Secondo Renault Thierry Bolloré, Direttore Delegato alla Competitività del Gruppo Renault, “nel 2030, la guida autonoma migliorerà la nostra vita quotidiana permettendoci di sfruttare diversamente lo spazio a bordo di un veicolo”; una sorta di estensione su ruote della casa o dell’ufficio, quindi.  

 

CBALNEXTA

 

Perciò l’abitacolo punta alla spaziosità - sfruttando la compattezza dei motori elettrici installati sull’assale posteriore - ed è dotato di una strumentazione a scomparsa e di sedili anteriori girevoli studiati per favorire l’interazione fra passeggeri quando della guida se ne occupa il pilota automatico. In tema di tecnica bisogna sottolineare che la dislocazione della batteria è stata studiata per ottimizzare la distribuzione dei pesi e la trazione: a quest’ultima provvedono i due motori elettrici che erogano una potenza totale di 500 kW e una coppia massima di 660 Nm, buoni per uno zero-cento da meno di 6 secondi. 

 

Un salotto su ruote in cui “il conducente può rilassarsi e conversare con i passeggeri, leggere un libro o collegarsi ai dispositivi digitali”. L’abitacolo si personalizza automaticamente rilevando il profilo dei passeggeri: regolazione dei sedili, luminosità e musiche preferite, sono configurate appena si sale a bordo, per garantire il massimo comfort di marcia. Esperienza che la clientela potrebbe provare già entro fine anno, quando un veicolo dimostrativo derivato dalla Symbioz sarà proposto al pubblico per i test su strada.  

 

+++ Segui La Stampa Motori su Facebook! +++  

home

home

Video Tuttoaffari.com
Trova l’auto giusta per te tra le occasioni proposte delle nostre concessionarie