La Pro vuole rientrare nel gruppo-salvezza: altro match decisivo stasera con la Salernitana

Al Piola c’è un solo risultato: la vittoria, per non perdere terreno in fondo alla classifica


Pubblicato il 19/09/2017
Ultima modifica il 19/09/2017 alle ore 16:46
vercelli

La Pro Vercelli, prima di scendere in campo oggi alle 20,30 al Piola contro la Salernitana, sosterrà in mattinata la rifinitura. Grassadonia ha voluto programmare un allenamento in più, per poter stilare, per stasera, la miglior formazione da opporre ai granata. La sfida contro il Brescia, di sabato, ha portato un punto alla classifica bianca, ma ha lasciato, a livello fisico, nel gruppo, qualche acciacco. Vives, Morra, Bergamelli, Castiglia e Germano hanno fatto fatica a recuperare le energie nel post partita. Grassadonia però molto probabilmente chiederà loro degli straordinari. Almeno stasera contro la Salernitana. 

 

LAPRESSE

 

Il tecnico bianco, che a Brescia ha scoperto una Pro tutta grinta e carattere, se potrà ( leggasi se le condizioni fisiche dei giocatori glielo permetteranno), schiererà stasera una formazione poco diversa da quella vista al Rigamonti. Tra i pali fiducia piena a Marcone, che contro i lombardi si è ben comportato, ma soprattutto, oltre che aver messo a segno parate importanti, ha dato sicurezza ai compagni di reparto.  

 

IVAN BENEDETTO

 

La difesa sarà ancora sulla linea a quattro: se Bergamelli non recupera le energie, è pronto Konatè, anche se non è al top. Mammarella, Legati e Ghiglione non dovrebbero essere in dubbio, anche se Berra e Barlocco sono pronti a scendere in campo. Nella mediana Vives, Castiglia e Germano dovrebbero finire in distinta: c’è anche Pugliese pronto a dare il suo contributo. Altobelli invece è ancora out. In attacco Grassadonia molto probabilmente cambierà qualcosa rispetto alla sfida dell’altro giorno: Firenze non è in dubbio, mentre in attacco al posto di Morra potrebbe esserci Raicevic. Per la terza maglia il ballottaggio potrebbe essere tra Rovini e Bifulco: Polidori potrebbe restare in panchina, come cambio ideale nel corso della gara. 

 

IVAN BENEDETTO

 

Chi saranno gli interpreti della sfida Pro Vercelli- Salernitana sarà reso noto solo pochi minuti prima del fischio d’inizio: il mister bianco si prenderà tutto il tempo necessario per completare la distinta. In campo vuole la miglior Pro: di testa e di gambe. Una squadra che come a Brescia si renda protagonista di una gran partita. La Pro in queste prime quattro gare ha raccolto solo un punto: stasera è alla ricerca del primo acuto stagionale. Una vittoria permetterebbe ai bianchi di rientrare nel gruppo e non perdere troppo terreno dalle squadre che lottano per salvarsi.  

home

home

La Stampa con te dove e quando vuoi

I più letti del giorno

I più letti del giorno