Gli annunci “green” delle americane: GM promette 20 elettriche entro il 2023, Ford 13 “elettrificate”

Anche le big statunitensi annunciano i modelli a basso impatto ambientale per i prossimi anni. E non escludono il ricorso all’idrogeno

La Chevrolet Volt (Opel Ampera-e) rappresentata insieme ai modelli elettrici GM del futuro


Pubblicato il 05/10/2017
Ultima modifica il 17/10/2017 alle ore 21:13

Nonostante la salvaguardia dell’ambiente non sembri essere una priorità per l’amministrazione americana di Donald Trump - e l’elezione a capo dell’Epa di Scott Pruitt, convinto negazionista dei cambiamenti climatici da effetto serra, ne è un esempio lampante - i grandi costruttori statunitensi dell’automobile continuano a investire risorse ingenti nell’affinamento della tecnologia di elettrificazione. Segno che anche dall’altra parte dell’oceano la volontà è quella di diventare più green.  

 

General Motors, sì anche all’idrogeno  

 

Con la vendita di Opel ai francesi di PSA, General Motors ha definitivamente rinunciato a fare affari in Europa - dove Londra e Parigi si stanno contendendo il primato di prima capitale a mettere al bando i motori endotermici - ma vuole comunque essere fra i primatisti in ambito di elettromobilità: per questo il colosso ha annunciato un piano per lanciare 20 nuovi prodotti a emissioni zero entro il 2023

 

Lo sviluppo tecnologico includerà sia le “tradizionali” elettriche alimentate a batterie che quelle dotate di fuel cell, che convertono l’idrogeno in elettricità tramite una reazione chimica: un approccio che ricorda da vicino quello adottato da Toyota e Honda. Due inediti modelli a impatto zero by GM arriveranno entro i prossimi 18 mesi e saranno basati sulla piattaforma elettrica della Chevrolet Bolt, (Opel Ampera-e da noi), mentre le auto a idrogeno sono programmate per il 2020. Allo stesso tempo la General Motors si impegnerà per la diffusione delle infrastrutture di ricarica. 

 

Il Team Edison sviluppa ibride ed elettriche per Ford  

 

Contrariamente a GM, un’altra americana, la Ford, vuole mantenere la sua sostanziosa fetta di mercato nel Vecchio Continente: e per farlo dovrà reggere il passo di Volkswagen, che dopo il dieselgate è intenzionata a diventare leader mondiale in tema ecocompatibile. Per questo la marca dell’ovale blu si appresta a presentare 13 nuovi veicoli elettrificati (ibridi e 100% elettrici) entro i prossimi cinque anni: fra loro figurerà una inedita crossover elettrica con autonomia di quasi 500 km.  

 

Auto progettate da una nuova squadra interna di Ford, il Team Edison (nomen omen), composta da esperti in mobilità elettrica e che lavorare per studiare prodotti elettrificati inediti, progettati per rispondere efficacemente alle richieste di mercato. La squadra - con sede a Detroit ma cervelli sparsi anche in Europa e Cina - avrà pure il compito di mettere in piedi nuove sinergie tecnologiche con fornitori, altri costruttori o chiunque sia interessato a investire le proprie risorse nelle vetture elettriche. 

 

+++ Segui La Stampa Motori su Facebook! +++  

 

Che cosa ne pensi? Scrivi il tuo commento qui sotto!  

Scopri La Stampa TuttoDigitale e abbonati

home

home

Video Tuttoaffari.com
Trova l’auto giusta per te tra le occasioni proposte delle nostre concessionarie