La Range Rover Sport mette la spina: la versione ibrida plug-in ha 400 CV

Si chiama P400e ed è la prima ricaricabile della gamma. Costa 90 mila euro


Pubblicato il 08/10/2017

È un restyling di metà carriera che “vale doppio” quello della Range Rover Sport: dopo quattro anni di onorata (e redditizia) carriera, la sport utility inglese si rinnova nell’estetica e soprattutto nei contenuti. La novità più importante è certamente l’introduzione della motorizzazione ibrida plug-in (ha una batteria agli ioni di litio da 13,1 kWh ricaricabile anche alla presa di corrente domestica), una prima assoluta in casa Land Rover: la marca è pronta a elettrificare tutta la gamma entro il 2020.  

 

Si chiama “P400e” la nuova Range Rover Sport ibrida: è spinta da un motore endotermico turbo da 2 litri e 300 CV di potenza e da un’unità elettrica integrata nella scatola del cambio automatico a 8 rapporti, capace di ulteriori 116 CV. La potenza complessiva combinata è di 404 CV e ben 640 Nm di coppia motrice, trasferiti alle 4 ruote motrici. Le prestazioni sono brillanti: zero-cento coperto in 6,7 secondi e 220 km/h di velocità massima a fronte di un consumo medio dichiarato di 2,8 l/100 km, omologato secondo il ciclo Nedc. 

 

CAIBAL

 

L’auto può anche marciare per 51 km a emissioni zero e per ricaricare le batterie alla presa domestica servono sette ore e mezza, che diventano 2 ore e 45 minuti sfruttando la wall box da 32A. Rimangono a listino le motorizzazioni tradizionali a 4, 6 e 8 cilindri, coi diesel capaci di potenze da 240 a 340 CV e i benzina che oscillano fra 300 e 575 CV (quest’ultima divora lo 0-100 km/h in 4,5 secondi). 

 

L’aggiornamento del Suv britannico interessa anche le dotazioni di sicurezza e gli interni: oltre ai nuovi fari anteriori a led, sono ora disponibili la frenata automatica di emergenza, il sistema di mantenimento della carreggiata, il rilevatore della segnaletica stradale, il cruise control adattivo e il dispositivo che monitora lo stato di vigilanza del guidatore.  

 

CAIBAL

 

Nell’abitacolo debutta invece il “Touch Pro Duo”, visto anche sulla Velar: si tratta di un sistema infotelematico basato su 2 schermi da 10” incastonati nella plancia, con quello inferiore dedicato alle impostazioni del climatizzatore; mentre la strumentazione tachimetrica digitale sfrutta un pannello lcd da 12”. In Italia i prezzi della Range Rover Sport partono da 71.099 euro, mentre per la variante ibrida servono 90.199 euro. 

 

+++ Segui La Stampa Motori su Facebook! +++  

 

Che cosa ne pensi? Scrivi il tuo commento qui sotto!  

Scopri La Stampa TuttoDigitale e abbonati

home

home

Video Tuttoaffari.com
Trova l’auto giusta per te tra le occasioni proposte delle nostre concessionarie