Tumori al testicolo in aumento: scuole e palestre invoglino i giovani a esaminarsi


Pubblicato il 09/10/2017
Ultima modifica il 09/10/2017 alle ore 17:33

I casi di tumore del testicolo sono in aumento nel mondo negli ultimi cinque anni. Anche se non ci sono dati specifici, questa patologia, come tutte le malattie oncologiche rare, è in crescita e la prevenzione con l’autopalpazione può essere l’arma in più tra i giovani. A evidenziarlo è Vincenzo Mirone, segretario generale Siu (Società italiana di urologia) nel corso del novantesimo congresso nazionale della società scientifica a Napoli. 

 

«Ci sono circa 20 tipi diversi di cancro al testicolo. Pochi sono quelli veramente aggressivi, tuttavia anche quelli stanno aumentando - spiega Mirone -. I ragazzi possono fare prevenzione con l’autopalpazione ma non lo sanno. Questo non viene detto nelle scuole, nelle scuole calcio, in piscina. La Siu ha diffuso un video di informazione, tuttavia permane il tabù del parlare a un maschio di autopalpazione».  

 

Mirone fa anche una panoramica delle patologie urologiche che riguardano i giovani, tra cui la prostatite, tra i 16 e i 35 anni, e il varicocele che colpisce un maschio su quattro e può portare infertilità in circa un terzo dei casi. 

 

home

home

La Stampa con te dove e quando vuoi

I più letti del giorno

I più letti del giorno