Kia Stonic, la prova - Il baby Suv per la città

Più spazioso e alla moda della Rio, si guida bene e costa il giusto


Pubblicato il 10/10/2017
Parma

“L’acquisto dell’auto è anche un momento di autogratificazione, e se la macchina è bella la soddisfazione è maggiore. Visto che in questi ultimi anni c’è stato un appiattimento nella creatività del segmento delle berline, il pubblico sceglie sempre più spesso l’originalità di Suv e crossover”. L’amministratore delegato di Kia Italia, Giuseppe Bitti, dà una lettura psicologica del travolgente successo commerciale dei Suv, che rappresentano ormai un terzo del mercato italiano e il 40% delle vendite del marchio coreano nel nostro Paese. Una quota destinata a crescere con l’arrivo in gamma della nuova Stonic, Suv di piccola taglia costruito sulla base della Rio

 

CAIBAL

 

Rispetto alla berlina a cinque porte, la nuova arriva è 7 centimetri più lunga, per un totale di 4,14 metri. Rivali designate, le Renault Captur e Peugeot 2008, ma anche la nuovissima Citroën C3 Aircross, che come la Stonic hanno taglia cittadina e trazione esclusivamente anteriore. Su strada la Stonic è molto gradevole da guidare: durante la nostra prova nei dintorni di Parma, la versione turbodiesel da 110 CV si è rivelata fluida, scattante e ben “assettatta”, anche se i cerchi da 17” dell’allestimento top Energy trasmettono con troppa fedeltà le sconnessioni del terreno.  

 

CAIBAL

 

Il posto guida si regola perfettamente, anche in altezza, e la buona posizione della leva del cambio non fa patire l’assenza del cambio automatico (che pure arriverà nei prossimi mesi in abbinamento al turbo benzina). Lo spazio per le gambe dei passeggeri posteriori è abbondante e i consumi della nostra diesel contenuti (il computer di bordo segnava 6 litri/100 km). Nonostante le dimensioni esterne, la Stonic è un’auto confortevole con cui si possono affrontare lunghi viaggi: non a caso, secondo le previsioni di Kia Italia un terzo dei clienti del modello arriveranno da auto del segmento superiore.  

 

CAIBAL

 

Se su strada è difficile trovare difetti alla Stonic, le finiture interne non esaltano: la plastica rigida è ovunque, anche sulla plancia. Per il resto la distribuzione dei comandi è ben disegnata, come sempre sugli ultimi modelli Kia, e lo schermo da 7” (con radio Dab, comandi al volante e sistemi di mirroring - cioè di trasposizione dello schermo dello smartphone - Apple e Android) è di serie a partire dall’allestimento intermedio Style. La dotazione tecnologica è ampia ma non completa come quella dei modelli un po’ più grandi: a richiesta si può avere la frenata d’emergenza con riconoscimento dei pedoni, per esempio, ma non il cruise control adattivo.  

 

CAIBAL

 

I prezzi sono un po’ più convenienti di quelli delle concorrenti francesi, con un listino che parte da 16.250 euro. La versione 1.0 turbo nell’allestimento intermedio (il più conveniente, secondo noi) costa 18.750 euro, che diventano 16.450 con lo sconto di lancio di 2.300 euro valido fino alla fine dell’anno. Per chi invece più che al prezzo bada allo stile, ci sono 23 combinazioni bicolori, con 5 diverse tinte per il tetto: l’opzione costa 1.000 euro. Dopo il lancio sul web, che ha avuto come protagonista il “padrino” Alex Del Piero, Kia Italia prepara quello reale con un “porte aperte” nelle concessionarie nel weekend del 14 e 15 ottobre. 

 

CAIBAL

 

Kia Stonic – la scheda  

 

Che cos’è: è il nuovo B-Suv della Kia, realizzato sulla base meccanica a trazione anteriore della Rio. Kia Italia conta di venderne 10 mila unità nel 2018 

Dimensioni: lunghezza 4,14 metri, larghezza 1,76, altezza 1,52, passo 2,58 

Bagagliaio: 352 litri (1.155 con lo schienale posteriore abbattuto) 

Principali concorrenti: Peugeot 2008, Renault Captur, Seat Arona, Citroen C3 Aircross 

Motori a benzina: quattro cilindri aspirato 1.4 da 100 CV, tre cilindri turbo 1.0 da 120 CV (cui si aggiunge il 1.2 da 84 CV guidabile dai neopatentati) 

Motori diesel: quattro cilindri 1.6 da 110 CV 

Cambi: manuale a sei marce (dal 2018, disponibile l’automatico a doppia frizione 7 DCT con il 1.0 120 CV) 

Trazione: anteriore 

Pregi: guida gradevole, spazio per i passeggeri, rapporto qualità-prezzo 

Difetti: plastiche dure in tutto l’abitacolo, non è disponibile il cruise control adattivo 

Produzione: Zilina, Slovacchia 

Prezzi: listino da 16.250 a 22.750 euro, fino alla fine dell’anno sconto di 2.300 euro su tutte le versioni 

In vendita: da ottobre, porte aperte nel weekend del 14 e 15 

 

+++ Segui La STampa Motori su Facebook! +++  

 

Che cosa ne pensi? Scrivi il tuo commento qui sotto!  

 

 

CAIBAL

 

CAIBAL

 

home

home

Video Tuttoaffari.com
Trova l’auto giusta per te tra le occasioni proposte delle nostre concessionarie