Velocità e autovelox: occhio ai limiti


Pubblicato il 11/10/2017
Ultima modifica il 11/10/2017 alle ore 09:23

I limiti di velocità sono disciplinati dall’articolo 142 del Codice della Strada e regolano il flusso del traffico sulle nostre strade, ma sono poco rispettati.

Autovelox e tutor sono infatti incubo ricorrente per molti automobilisti che cascano e ricascano nella trappola delle contravvenzioni. Oltre alla sicurezza sono spesso in ballo cifre notevoli ed anche i punti della patente; come sappiamo peraltro è molto facile superare i limiti anche senza accorgercene, ed è quindi sempre buona norma tenere d’occhio il contachilometri.

Conosci le domande per la patente sui limiti di velocità?

Non correre dunque, ma quali sono le velocità da rispettare? Rispolveriamo qualche semplice nozione di scuola guida: in autostrada il limite è 130 km/h, ma se le condizioni non sono ottimali (neve, pioggia) scende a 110 km/h, addirittura a 50 in caso di nebbia. Sulle strade extraurbane principali il limite è 110 km/h che scende a 90 in caso di scarsa visibilità e sempre a 50 km/h in caso di nebbia; per le strade extraurbane secondarie il limite è di 90 km/h; 50 km/h è invece il massimo consentito nei centri abitati.

Questi i limiti standard, che tutti gli automobilisti devono conoscere, a cui si aggiungono naturalmente eccezioni e deroghe in particolari condizioni. Per i mezzi pesanti ad esempio i limiti scendono a 70 km/h sulle strade extraurbane e a 80 sulle autostrade; per i ciclomotori il limite è sempre fissato a 45 km/h, su alcune tratte della rete autostradale il limite invece si alza a 150 su alcuni tratti di 3 corsie (più quella di emergenza) e le più moderne dotazioni di sicurezza. Per i neopatentati poi, il limite di velocità consentito è sempre di 100 km/h sulle autostrade.

Arrivando alla nota dolente delle contravvenzioni, esistono due metodi principali per la rilevazione della velocità, gli odiati autovelox, ed il sistema tutor, di più recente introduzione. Il sistema di autovelox più utilizzato in Italia è quello a fotocellule: quando la parte anteriore della macchina attraversa la prima fotocellula è avviato un timer che si blocca quando l’auto attraversa la seconda.

Il calcolo è rigoroso e si basa sulla semplice formula fisica che mette in relazione velocità, tempo e distanza: v = s/t. Se l’autovelox registra una velocità superiore a quella consentita, allora scatta una foto alla targa dell’auto, questa è automaticamente inviata via rete ai sistemi centrali della Polizia di stato ed è disponibile alla stessa per una contestazione immediata al conducente.

Il sistema Tutor tutor invece (anche chiamato Safety Tutor o SICVE) è un dispositivo di controllo della velocità gestito dalla Polizia stradale che controlla la velocità media dell’auto. Il sistema controlla tale valore su tratti lunghi circa 20 chilometri, quindi si trova principalmente sulle autostrade, ma alcune installazioni sono state montate anche su superstrade e tangenziali.

La polizia stradale rende inoltre disponibile la lista degli autovelox fissi operanti sul territorio per consentire agli automobilisti di auto disciplinarsi moderando l’andatura.

Venendo alle contravvenzioni per eccesso di velocità la multa cresce in base all’entità della violazione:
• sanzione da 39 a 159 euro: con velocità fino a 10 km/h superiore al limite;
• da 159 a 639 euro e 3 punti in meno sulla patente: con velocità oltre i 10 km/h e fino a 40 km/h superiore al limite;
• multa da 500 a 2.000 euro, 6 punti in meno sulla patente e sanzione accessoria di sospensione della patente da 1 a 3 mesi: con velocità oltre 40 km/h e non oltre i 60 km/h superiore al limite;
• multa tra 779 euro e 3.119 euro, 10 punti sottratti dalla patente e sospensione della stessa tra i 6 ed i 12 mesi: se si supera il limite di oltre 60 km/h.

Moderate sempre dunque la velocità in base ai limiti, ne va delle vostre tasche, ma soprattutto della sicurezza.

Per prendere la patente segui il nostro canale dedicato alle patenti, con quiz, videolezioni ed altre importanti informazioni

 

 

home

home