“Scopriremo altri mondi e con il super-occhio cercheremo la vita aliena”

A BergamoScienza uno dei padri del telescopio “Webb”: “Sfida senza precedenti, lancio rimandato al 2019”
Antonio Lo Campo

Il montaggio dello specchio primario del nuovo telescopio spaziale

«L’obiettivo è avvicinarci al momento dell’origine dell’Universo, al Big Bang. All’epoca della formazione delle prime galassie. E poi di individuare molti nuovi pianeti extrasolari. Troveremo là la vita? Il “James Webb Space Telescope” sarà in grado di fare scoperte simili!». 

 

Matthew Greenhouse è un astrofisico statunitense, impegnato nel centro «Goddard» della Nasa. Ed è ...continua

Non sei abbonato?
Acquista
subito un abbonamento!

Leggi tutti gli articoli
e guarda i video integrali di
Tuttoscienze riservati agli abbonati.
ACQUISTA
Sei già abbonato?
Inserisci
email e password
ed accedi a
Tuttoscienze
ACCEDI