Lo scrittore Fabio Geda dimentica il portafogli in aeroporto: una coppia nordafricana fa 300 chilometri per restituirglielo

Un lungo post su Facebook per raccontare l’odissea del giubbotto


Pubblicato il 18/10/2017
Ultima modifica il 20/10/2017 alle ore 07:27

Ci sono storie così, di una generosità che ti toglie il fiato. Che legano il caso con la vita e la fantasia. Fabio Geda è uno scrittore torinese che sa parlare al cuore. Che narra di viaggi e di bambini e di anime che cercano qualcosa. Qualche settimana fa l’autore di Anime scalze era in viaggio da Torino alla Sardegna. All’aeroporto di Fiumicino, in attesa di un volo per Cagliari ha dimenticato al gate d’imbarco il giubbotto con portafoglio e documenti. Succede. Il guaio è recuperarlo. 

 

Il seguito di questa storia lo ha raccontato Geda stesso sul suo profilo Facebook. Quando ormai lo aveva dato per perso, quando i servizi aeroportuali gli avevano già fatto mille storie per andare a vedere se lo ritrovavano, quando lui era già in provincia di Sassari, un’anima - rimasta senza nome - glielo ha riportato. L’incontro con i ragazzi era appena terminato quando una donna di colore si è avvicinata: «L’ho rintracciata su Facebook: è roba sua». Ma come ha fatto? Perchè lo ha fatto? Com’è la sua vita? «Ci sono mille domande che avrei voluto fare» dice Geda mentre un treno lo sta portando da qualche parte in Svizzera. Non c’è stato il tempo se non per poche parole: «Mi sono imbarcata nel volo dopo di lei per Cagliari, dove vivo». E per fare un favore ad un illustre sconosciuto ha percorso - da Cagliari a dov’era lui - due ore e mezza di auto per andare da lui e altrettante per tornare a casa. «È una storia di una generosità meravigliosa» dice Geda. 

 

 

È una storia di anime che si incontrano per caso. È un bel gesto, quasi dolce: «Che arriva in un momento in cui certa politica prova dipingerci chi arriva da un altra porzioni di mondo in modo in modo brutto». Uno straniero. «E se anche fosse stata una finlandese o un’austriaca, sarebbe stata una bella storia lo stesso». 

 

home

home

I più letti del giorno

I più letti del giorno