Eurolega: Milano sfiora l’impresa, ma vince il Fenerbahçe di Datome e Melli

LAPRESSE


Pubblicato il 19/10/2017
Ultima modifica il 19/10/2017 alle ore 23:51

Convincere il Forum non è sufficiente per conquistare il primo successo nell’annata europea: al debutto casalingo in Eurolega, contro i campioni d’Europa del Fenerbahçe, Milano perde al supplementare 86-92, dopo un’entusiasmante rimonta nel quarto periodo, quando almeno un paio di volte la partita sembra persa ma la squadra di Pianigiani non si arrende. Tuttavia nel prolungamento decide l’ex pistoiese Brad Wanamaker (16 punti), che strappa la palma di Mvp ai due italiani di Zelimir Obradovic: Gigi Datome (16 punti) e l’ex di turno Nicolò Melli (15 e 11 rimbalzi) in 42’, da giocatore più utilizzato dei turchi. Un bel segno per il reggiano.  

 

Segnali incoraggianti  

Sono numerosi anche i segni positivi per Milano, perché anche senza Dixon e Nunnally il Fenerbahçe è una corazzata che, pure se soltanto per alcuni tratti, non smarrisce la capacità di trovare la giocata giusta al momento propizio e conta su un enorme tasso di qualità. Con Goudelock ben controllato dagli ex compagni, per l’AX Armani spuntano alternative offensive come M’Baye (16), protagonista in avvio, Bertans (15) che guida la rimonta dal -10 e Micov (15) che la completa con la tripla del pareggio al 40’. A mancare, semmai, è la presenza in area: Jefferson è ancora un fantasma, Tarczewski è acerbo e Gudaitis è limitato da problemi di falli. In quattro i lunghi hanno avuto un desolante 1-10 al tiro e il 43% da due e il -11 a rimbalzo (23-34) sono inevitabili.  

 

Doppietta terribile  

Ed è questo il lato su cui l’AX dovrà cercare di mettere una pezza nella terribile doppietta della prossima settimana, martedì a Madrid contro il Real (che questa sera ha superato il CSKA Mosca) e giovedì contro il Barcellona. Il rischio è una partenza 0-4, ma ripetendo la prova contro il Fenerbahçe la sorpresa sarà possibile. Milano conduce per buona parte del primo tempo, nonostante i 12 punti in fila di Datome e Melli, a cui risponde Bertans (34-29). Sloukas (17 e 9 assist) prende le redini in mano e assieme e Datome dà uno strappo fino al 52-62. Bertans, con tre triple, e poi Theodore e M’Baye in penetrazione riavvicinano l’AX, il gioco da tre di Melli sembra chiuderla ma Theodore fa -3, e Micov pareggia a 6” dalla fine (80-80). L’ultimo fuoco è di Theodore (84-82 al 42’), prima dell’8-0 decisivo di Nunnally e Wanamaker. Milano perde, ma esce a testa alta.  

 

home

home

Il meglio della NBA

I più letti del giorno

I più letti del giorno