In Monferrato Chardonnay diventa Cardonè


Pubblicato il 04/11/2017

Si può fare un vino senza enologo ripercorrendo solo una storia di famiglia? Stefano Girola pensa di sì, visto che a 22 anni ha scelto di dedicarsi alla vite e al vino coi suoi cugini Alberto, Cristiano e Camilla. Suo padre Paolo nel 1999 aveva rimesso ordine ai terreni di famiglia, dove già spiccava una vigna di cabernet del 1978 e aveva reimpiantato barbera e grignolino.  

 

Stefano nel 2008 ha voluto mettere lo chardonnay, ma incrementerà il grignolino. E se esistono «il» Barbera e «la» Barbera, in Monferrato si nomina anche lo Chardonnay e il «Cardonè», ovvero l’accezione contadina del vino, come una donna bella senza il trucco, piacevole fin dal colore giallo oro e al naso la freschezza dei frutti con la banana in sottofondo. Ma l’amore di Stefano è il Grignolino del suo podere San Pietro che mi m’ha ricordato quei campioni di Migliandolo che non ci sono più. Il suo Grignolino 2015 è così, frutto di terreni con 40 diversi tipi di impasti, unici. Spicca il suo colore subito aranciato; al naso è come il profumo della biancheria pulita delle case contadine, dove emerge il fiore. È di stoffa forte, generoso e finemente tannico. Per gli appassionati rappresenta un bijoux, che costa appena 6 euro in cantina.  

 

La Barbera La Sossàla 2015 è particolare: poca acidità e note di piccoli frutti; molto equilibrata diventa clamorosa quando si apparenta col cabernet da vigne vecchie, per dar vita al Monferrato rosso Il Colonnello 2015, che è potente, fruttato, molto intenso, davvero una sorpresa. Ad Amsterdam, lo scorso anno, la Barbera e il Grignolino sono stati notati alla fiera Bellavita ottenendo due stelle su tre. Una soddisfazione, per un giovane che da autodidatta produce appena 10 mila bottiglie, seguendo le regole della lotta integrata su tre corpi di vigneti. In cantina non usa lieviti selezionati e le fermentazioni sono spontanee. «Non è un vezzo – dice Stefano – anche perché non avendo enologo non saprei neppure che altro fare, se non seguire l’idea della distinzione dei vigneti che poi si esprime nel vino». Mia figlia, che ha quasi la sua età ed ha occasioni di svariati assaggi, s’è innamorata dello Chardonnay. Cardonè vorrai dire? 

 

Poderi Girola  

Calliano (Asti) via Galliani, 17 

tel. 333 2004697 

 

Una bottiglia di Piemonte Grignolino Sanpietro 2015: 6/8 euro  

 

 

home

home

Stile.it - ricette veg

Stile.it - ricette veg

Stile.it - ricette dolci

Stile.it - ricette dolci

Turismo.it - ricette etniche

Turismo.it - ricette etniche

I più letti del giorno

I più letti del giorno

I video di Buona Pappa

tutti i video