Un ufficio sull’albero per lavorare meglio

Succede in una sede Microsoft: riunioni, brainstorming, pause avvengono tra le fronde degli abeti
ISTOCKPHOTOS


Pubblicato il 08/11/2017
Ultima modifica il 08/11/2017 alle ore 07:00

L’architettura contemporanea sta studiando e sperimentando ogni espediente possibile per portare la natura in contesti urbani. Giardini (e boschi) verticali, terrazze verdi, orti urbani, fattorie indoor, ambienti marini integrati negli edifici. I benefici del contatto con gli elementi naturali sono comprovati da molti studi e valgono a maggior ragione sul luogo di lavoro: la produttività aumenta, il benessere pure, lo stress si abbassa. Ecco che Microsoft ha pensato di portare all’estremo questa ricerca di contatto con la natura, ed approfittare dei suoi effetti per rendere la giornata dei propri dipendenti più gradevole e quindi proficua. Costruendo per loro un ufficio sull’albero.

Il quartier generale di Redmond, Washington, ha inaugurato una nuova, meravigliosa sala riunioni, una grande piattaforma tra i rami di maestosi alberi, che forma diversi ambienti di lavoro sospesi. Un prolungamento della sede che va ad immergersi nel bosco che la circonda, ricco dei celebri abeti di Douglas che caratterizzano la costa nord-est degli Stati Uniti. Attraverso delle rampe si può raggiungere l’enorme ‘nido’ con terrazze all’aperto e tettoie agganciate ai tronchi degli alberi. Un progetto curato da Pete Nelson di Nelson Treehouse Supply, firma di progettazione di case sull’albero di grandi dimensioni.

A poco meno di 4 metri da terra, immersi nel verde smeraldo degli abeti, l’aria fresca del bosco, il profumo del legno, e il benessere della luce naturale. I dipendenti Microsoft possono usare gli spazi per conferenze, riunioni, brainstorming, o semplicemente per delle pause rigeneranti, tra il cinguettio degli uccelli e il profumo di resina e aghi di pino. Lontano dai classici rumori dell’ufficio, ma con tutte le comodità (wi-fi, illuminazione, sedute, postazioni per laptop, prese di corrente). Probabilmente l’ufficio più invidiato del mondo. Che, auspica l’azienda, renderà i dipendenti più felici, sereni, e quindi produttivi, creativi, ben disposti verso il loro impiego.

 

home

home

La Stampa con te dove e quando vuoi