Milano diventa una libreria a cielo aperto

Arriva “Bookcity”, dal 16 novembre è la vera festa del libro


Pubblicato il 13/11/2017
Ultima modifica il 13/11/2017 alle ore 17:00
milano

Tutta la metropoli come un’immensa libreria a cielo aperto, gratis, senza barriere e senza soluzione di continuità. Quello che per molti è più che altro un sogno, Milano da quattro anni lo mette in pratica grazie a una delle manifestazioni culturali più attese e partecipate di sempre (nel 2016 sono stati 160mila i partecipanti): Bookcity Milano, la cui quinta edizione aprirà i battenti il 16 novembre per durare fino al 19. Già dare un’occhiata ai numeri fa venire il capogiro, visto che gli organizzatori hanno annunciato 1.125 eventi nei quattro giorni della kermesse disseminati in oltre 200 spazi milanesi a disposizione di autori, lettori, eventi e incontri dedicati al libro. Inoltre, sono circa 170 i progetti griffati Bookcity per le scuole, che coinvolgeranno più di 1.200 classi di ogni ordine e grado insieme a 300 insegnanti. Come per gli altri anni, l’epicentro è il Castello Sforzesco, dove verrà anche allestita una libreria con tutti i libri presentati. Insieme agli altri “poli” intorno a cui si svolgerà la rassegna, sono tre le novità del 2017: “Milano Exp”, con gli autori che racconteranno i loro luoghi milanesi preferiti accompagnandoci i lettori; “Bookcity nelle case”, con i milanesi che aprono le porte delle loro magioni per accogliere le letture; “Festival delle metropoli”, una serie di percorsi, incontri, proiezioni, mostre e reading in cui il singolo quartiere emerge non come “periferia” da redimere, ma come tassello dell’intera metropoli. Il 16 novembre, dalle 18 partirà una grande festa diffusa in tutte e le librerie milanesi fino a tardi e poi l’inaugurazione della rassegna vera e propria - promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano e dall’Associazione BOOKCITYMILANO, fondata da Fondazione Corriere della Sera, Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori e Fondazione Umberto e Elisabetta Mauri - è prevista al Teatro Dal Verme il 17, con l’antropologo Marc Augé e si concluderà al teatro Franco Parenti la sera del 19 con un omaggio a Umberto Eco, a poco più di un anno dalla scomparsa. Tra i grandi eventi, da segnalare la “maratona di lettur”a lunga una notte, dalle 18 di sabato alle 12 di domenica al Padiglione Visconti, sul tema delle `Lettere luterane´ di Pier Paolo Pasolini. Tra gli ospiti internazionali, Daniel Pennac che il 19 novembre sarà al Piccolo Teatro Strehler con il reading teatrale. 

home

home

La Stampa con te dove e quando vuoi

I più letti del giorno

I più letti del giorno