Macist, l’omaggio alla Vespa, è firmato da maestri e creativi

La mostra voluta da Omar Ronda si inaugura sabato. Saranno in esposizione anche storici esemplari tra gli Anni 40 e 80

La Vespa disegnata da Ugo Nespolo


Pubblicato il 11/01/2018
biella

Una mostra riunisce le opere di 36 artisti contemporanei, che interpretano lo scooter più celebrato del mondo: mito italiano, simbolo di libertà ed esempio di design. Intitolata «La Vespa nella storia e nell’arte» e curata da Mark Bertazzoli, sarà inaugurata sabato alle 18 al Macist in via Costa di Riva a Biella. 

A volerla fortemente è stato Omar Ronda (scomparso all’inizio di dicembre) che sarà idealmente presente con due opere: «C… che Vespa!» lavoro del 2006, rivisitato pochi mesi fa per l’occasione, e l’inedita «Vespa Marilyn Monroe», che mette in relazione due «icone pop». 

 

Con questo evento Ronda intendeva ricordare che la Vespa fu ideata e testata nel 1945 a Biella, dove la Piaggio aveva temporaneamente trasferito alcune delle sue lavorazioni per sfuggire ai bombardamenti. La mostra intende inoltre sottolineare come, da subito, lo scooter divenne icona e oggetto d’arte: è presente nella collezione permanente del MoMA di New York e molti artisti si sono lasciati affascinare dalle sue inconfondibili linee. Uno dei primi a rendere omaggio alla Vespa fu Salvador Dalì, il grande pittore surrealista, che ne decorò in modo bizzarro la carrozzeria, apponendovi la sua firma e il nome della compagna e musa ispiratrice, Gala. Era una 150 S e nel 1962 partì per un «giro del mondo in 79 giorni», condotta da due studenti universitari spagnoli.  

 

Il percorso espositivo affianca a un’importante selezione di Vespe storiche, del periodo tra la fine degli Anni 40 e gli Anni 80, una quarantina di opere d’arte, la maggior parte delle quali create appositamente per questo evento. Ciascuno dei 36 artisti (da Ugo Nespolo a Marco Lodola, da Daniele Basso a Paolo Vegas), utilizzando il linguaggio a lui più congeniale (pittura, scultura, fotografia) e materiali di tipo diverso (dal legno al marmo, dall’alluminio al piombo, dal silicone ai led luminosi) interpreta la Vespa secondo le proprie sensazioni e suggestioni. 

Visite fino al 30 giugno al sabato e alla domenica (15-19,30). 

home

home

La Stampa con te dove e quando vuoi

I più letti del giorno

I più letti del giorno