Un calciatore del Pontedera positivo al doping dopo la partita di Alessandria del 23 dicembre

Fermato in via cautelare Bonaventura: al Moccagatta aveva giocato il secondo tempo del match vinto 5-1 dai grigi


Pubblicato il 13/01/2018
Ultima modifica il 14/01/2018 alle ore 13:50
alessandria

Il tribunale nazionale antidoping ha sospeso in via cautelare il trequartista del Pontedera, Roberto Bonaventura, trovato positivo a una sostanza proibita dopo le analisi al termine della partita che i toscani avevano giocato (e perso 1-5) il 23 dicembre al Moccagatta contro l’Alessandria. 

 

Il giocatore della squadra granata era entrato in campo all’inizio del secondo tempo in sostituzione di un compagno: sorteggiato per il controllo antidoping, nelle sue urine è stata trovata traccia di «Thc metabolita», di fatto un derivato della cannabis o sostanza con identiche proprietà. Di qui la decisione di fermare il giocatore, in attesa delle controanalisi.  

La Stampa con te dove e quando vuoi