Arriva San Gaudenzio tra mostre, incontri con l’autore e scrittura dialettale

Entrano nel vivo da oggi le iniziative per la festa patronale


Pubblicato il 13/01/2018
NOVARA

Entrano nel vivo le manifestazioni per la festa patronale di san Gaudenzio. Oggi verranno inaugurate due importanti mostre. La prima, a Palazzo Vochieri, la sede della Biblioteca comunale, avrà il vernissage alle 16; la rassegna è dedicata ad illustrare l’antica devozione a San Gaudenzio e le sue manifestazioni soprattutto a partire dall’Ottocento, con una ricca serie di immagini sacre e cartoline che provengono dalle collezioni novaresi. La mostra si potrà visitare sino al 27 gennaio. Alle 17, al Broletto, al Salone dell’Arengo, su il sipario su una mostra d’arte, il settimo Trofeo San Gaudenzio, organizzato dall’associazione culturale Art Action. Le opere che hanno partecipato al concorso saranno esposte fino al 22 gennaio.  

 

Oggi proseguono anche gli incontri organizzati dal Circolo dei Lettori con gli scrittori novaresi: alle 17, al Broletto, è in calendario l’incontro con Antonio Ferrara, autore di «Pusher», edito da Einaudi. Domani, domenica 14, spazio al dialetto novarese. Al castello, alle 15 prenderà il via «Tre rosi par San Gaudensi - Cuntumla in trè righi e do paroli», con la lettura e la premiazione dei racconti finalisti al concorso organizzato per la «Giornata nazionale del dialetto», organizzata dalle associazioni Nuares.it, Academia dal Risòn e Pro Loco Novara. Lunedì 15 nuovo appuntamento con gli scrittori novaresi: questa volta al Broletto, alle 17, Eliana Frontini, autrice del volume «Alla scoperta della provincia nascosta», dialogherà con Attilio Barlassina. 

home

home

La Stampa con te dove e quando vuoi