Ecco perché il mercato dell’arte sta diventando selettivo

L’esperto: “Il settore è solido, tanto che non si trovano abbastanza capolavori”
Stefano Cosenz

Opere. Nella foto, l’arazzo di Boetti «Il silenzio è d’oro» del 1988, aggiudicato lo scorso anno da Capitolium Art di Brescia per 25.620 euro

I risultati altalenanti dell’arte italiana del XX secolo ottenuti in asta nel 2017 inducono TuttoSoldi a un’analisi accurata offerta da Michele Casamonti, titolare delle gallerie Tornabuoni Art con sede a Parigi e Londra, specializzate nell’arte italiana dell’ultimo secolo. Alla nostra domanda inerente a un cambio di passo nel mercato dell’arte italiana nella seconda metà del 2017, “dobbiamo aspettarci la parola crisi nel 2018”», qu...continua

Non sei abbonato?
Acquista
subito un abbonamento!

Leggi tutti gli articoli di
Tuttosoldi e gli approfondimenti di
Non solo soldi riservati agli abbonati.
ACQUISTA
Sei già abbonato?
Inserisci
email e password
ed accedi a
Tuttosoldi
ACCEDI