Un premio per Arona “virtuosa”, spenderà 5 milioni in cantieri

Il Comune ha i conti in ordine e lo stato ha svincolato la cifra dal patto di stabilità. Tra i lavori in programma nuovi led e interventi alla scuola media

Tra i lavori più urgenti decisi dal Comune di Arona figura il rinnovo delle piastrelle alla scuola media
Giovanni XXIII° in cui sono state trovate tracce di amianto


Pubblicato il 14/02/2018
arona

Arona, premiata dal ministero dell’Economia, nel 2018 potrà investire 4 milioni e 900 mila euro in lavori pubblici, cifra svincolata dal «patto di stabilità». La città del Lago Maggiore si è classificata al 18° posto sugli 8.100 Comuni d’Italia a cui è stato concesso dal Governo di utilizzare i soldi accantonati negli anni come avanzo di amministrazione. «Un risultato superiore alle più rosee aspettative - dichiara il primo cittadino Alberto Gusmeroli -, frutto di una situazione di bilancio tra le più rosee sicuramente in Piemonte ma anche nel resto d’Italia».  

A determinare la «classifica» sono una serie di parametri che tengono conto di molti aspetti, dal fondo cassa alla diminuzione della spesa corrente. «Impossibile elencarli tutti - aggiunge il sindaco, che ha anche le deleghe al bilancio -. Posso solo dire a titolo esemplificativo che abbiamo ridotto dal 2009 a oggi la spesa corrente di circa 500 mila euro annui».  

 

I progetti  

La quota in deroga al patto di stabilità tiene conto anche di come i soldi verranno spesi. Il Comune ha presentato una serie di interventi di rilevanza sociale, che potranno avere un’accelerazione, come la ristrutturazione dell’appartamento di via XX Settembre destinato all’accoglienza di persone disabili nell’ambito del progetto «Dopo di noi». Nella «lista» ci sono il parcheggio sopraelevato in largo Compagnia dei Quaranta, il restauro del cimitero, la sostituzione con il led di tutte le luci e degli edifici scolastici. 

 

Tra i lavori più urgenti figura la sostituzione del pavimento della scuola media Giovanni XXIII° in cui sono state trovate tracce di amianto: «Partiremo a giorni con il bando di gara, a luglio con la rimozione e la sostituzione. Metteremo mano anche alla copertura in erba artificiale del campo di via Monte Nero» aggiunge il primo cittadino. In qualche caso, come per il restyling della caserma dei carabinieri, molto è già stato fatto, in altri, come per la biblioteca, la possibilità di investire accelererà l’iter.  

 

Il commento del Pd  

Alla soddisfazione espressa dal sindaco per il risultato ottenuto, replica il Pd locale. Virginia D’Angelo è la segretaria del circolo di Arona, Oleggio Castello e Dormelletto: «Non può che farci piacere, nell’interesse della collettività e in particolare della fasce più deboli, che parte della cifra sbloccata dal patto di stabilità venga impiegata per il progetto “Dopo di noi” e a garanzia della tutela e della salute degli alunni e del personale della scuola di via Monte Rosa. Vorremmo ricordare però che a dare tale possibilità ai Comuni virtuosi è il Governo a guida Pd».  

home

home

La Stampa con te dove e quando vuoi

I più letti del giorno

I più letti del giorno

Scemocrazia

Copyright © 2018