La stampella di Cenerentola
18/02/2018
Perdonami, caro simpatico amico e collega di fede calcistica (siamo entrambi interisti). Mi rivolgo a te per la mia battaglia a favore della partecipazione di persone disabili nei programmi di intrattenimento della televisione italiana. Lo faccio perché ti stimo e seguo quotidianamente il tuo programma. " I soliti ignoti"  sono anche interessanti dal punto di vista sociologico, perché tendono a fornire uno spaccato della società italiana e dei diversi tipi di professioni svolte nella penisola. Insomma Ama, sei un caso interessante e significativo. D ... (continua)
07/02/2018
Sono davvero indignata! Andrea dj Fanny Turnu non ha ricevuto neanche una mail. Il dittatore artistico del festival, come ama farsi chiamare scherzosamente Baglioni, non ha dato spiegazioni e pare voler ignorare l'appello sul web. La situazione mi sconcerta perchè amo le canzoni di Claudio. Insomma il cantautore predica bene e razzola male e rifiuta di offrire a dj Fanny il famoso e ampiamente citato " gancio in mezzo al cielo", di cui parla nella sua canzone Avrai. Questo sgarbo mi ha fatto talmente innervosire, che ne ho parlato anche in una delle mie dirette aud ... (continua)
04/02/2018
Ci siamo mobilitati in tanti con lo slogan #djFannySanremo2018, ma sembra che non sia bastato. Al nostro amico sardo malato di SLA - sclerosi laterale amiotrofica- non sono arrivate notizie nemmeno dopo il bel servizio di Patrizia Senatore su TG3 della Rai, che potete vedere cliccando qui.  Sono davvero sorpresa da questa mancanza di attenzione! Fanny non è una rockstar capace di attirare folle oceaniche, ma è comunque un artista serio e preparato, che voleva mettere a disposizione la sua creazione per sensibilizzare un largo pubblico sui problemi della ... (continua)
27/01/2018
 Nella giornata della memoria, riporto volentieri la notizia, apparsa sul notiziario quotidiano di " Superando". La casa editrice   Meridiana ha pubblicato nella collana “INBook Parimenti. Proprio perché cresco”, dedicata a lettori con disabilità cognitive, l’adattamento del  Diario di Anna Frank, destinato a persone adulte con disturbi cognitivi. che abbiano difficoltà ad utilizzare i testi tradizionali.    Ora finalmente, nelle biblioteche e in ogni spazio di lettura, sarà possibile fa conoscere la memoria d ... (continua)
24/01/2018
Continuano i miei post sui Soliti Ignoti. Mi perdoni Amadeus se prendo di mira soltanto lui e la sua trasmissione. In realtà la mancanza di persone con disabilità riguarda quasi tutte le trasmissioni televisive di intrattenimento. Questa volta però ho assistito ad un episodio davvero eclatante.  Sul piedistallo degli ignoti, c'era un piccolo robot, programmato per svolgere le mansioni di receptionist d'albergo. Sono sincera, data la mia passione per la tecnologia nel campo dell'assistenza alle persone, la novità mi ha piacevolmente incuriosi ... (continua)
21/01/2018
Ho già spiegato qui chi sono i devotee e, se volete approfondire l' argomento, potete consultare " Love Ability",  il manuale della Erickson sull' assistenza sessuale alle persone disabili, curato da Maxmiliano Ulivieri, che ci ha segnalato anche questa lettera di una ragazza disabile. Ricordando che i pareri su questo tipo di predisposizione erotica, che in alcuni casi si delinea come vera e propria  perversione sessuale, sono molto discordi, riportiamo qui di seguito, una bella intervista della giornalista, blogger e scrittrice Tania Bocchino. Affetta da SM ... (continua)
19/01/2018
 Incredibile, le mie gambe parlanti hanno un fratello! Tranquilli, non sono impazzita. Come sto ripetendo in continuazione, un anno fa ho scritto " Avventure semiserie delle mie gambe", un libro in cui parlo alle mie gambe con la sclerosi multipla e forse loro ad un certo punto si decidono a rispondermi. A sorpresa, giorni fa ho scoperto di non essere sola. Una giovane scrittrice di Torino, ha addirittura dedicato un libro al suo intestino affetto dal morbo di Crohn.   La trentaduenne Malvina Massaro, ha infatti pubblicato con Amazon " Tino non ci sta", che racconta d ... (continua)
16/01/2018
 Lo sapete, sono un'appassionata del quiz tv, in onda tutte le sere su Rai Uno, I soliti ignoti il ritorno, condotta da Amadeus. Mesi fa avevo addirittura scritto un post implorante, in cui dichiaravo di voler partecipare al programma, nonostante non fosse accessibile! Non so se la mia accorata richiesta sia arrivata alle orecchie di Amadeus o dei responsabili del programma.  ma la situazione non è cambiata. Il gioco ha una carenza, che riguarda praticamente tutti i quiz televisivi italiani. Le persone con disabilità evidenti non partecipano quasi mai. Questo ... (continua)
13/01/2018
Mentre preparavo un post sul documentario sull'assistenza sessuale ai disabili, ho scoperto, sul notiziario di Superando.it, un interessante articolo dello psicoterapeuta Lelio Bizzarri che parla di un aspetto della sessualità e dell'erotismo poco conosciuto, che spesso si tende a nascondere. Le persone che incontrano la disabilità devono infatti scoprire da sole e a loro spese, il fenomeno del devotismo.    "Chi per motivi personali o professionali vive il mondo della disabilità conosce il  devotismo" - spiega Bizzarri - che per semplificare, ... (continua)